Suburra, la serie: le news sul prequel di Netflix

suburra serie

Continua il successo di Suburra, serie prodotta e distribuita da Netflix, dal 6 ottobre. E’ composta da 10 episodi che ruotano intorno al crimine organizzato che nella capitale fa affari grazie alla politica collusa e ad una parte del Vaticano corrotto. E’ ambientata nel 2008 ed ispirata alle vicende di cronaca e alle inchieste che hanno scoperchiato un business fiorente tra la malavita e la politica, meglio conosciute come “Mafia Capitale”. “Il mondo di mezzo” è terreno fertile per Samurai, criminale e facilitatore di rapporti tra lo stato e il malaffare.
E’ guerra tra clan rivali che si contendono il controllo di importanti terreni del litorale romano: gli Adami e gli Anacleti, operanti nel traffico di droga e in altre attività illecite.
E’ anche la storia di tre ragazzi inquieti, Aureliano Adami, Alberto Anacleti e Lele Marchilli: la loro unione metterà i bastoni tra le ruote ai grandi poteri che governano Roma, Chiesa, Stato e Criminalità.

Suburra: new entry e conferme

Nonostante addii importanti, il cast della prima serie di Suburra è di tutto rispetto.
Se nel grande schermo Pierfrancesco Favino interpretava il politico Filippo Malgradi, Filippo Nigro lo sostituisce nella serie tv. Il suo Amedeo Cinaglia sarà avvicinato per saldare un progetto edilizio nei terreni di Ostia in cui è decisivo il sì della politica.
Per il ruolo di Claudio Amendola “Samurai”, ispirato al reale Massimo Carminati, arrestato
nell’ambito dell’inchiesta Mafia Capitale e condannato a 20 anni di reclusione, è stato scelto Francesco Acquaroli.
Alessandro Borghi continua a prestare il suo volto e il suo grande talento ad Aureliano Adami, ”Numero 8” . Idem Giacomo Ferrara, alias Alberto “Spadino” Anacleti.

Netflix fa il prequel di Suburra

La serie di Netflix sarà un prequel del film uscito nel 2015 al cinema con Numero 8 e Spadino: racconta gli antefatti della pellicola cinematografica diretta da Stefano Sollima.
Aureliano Adami non è ancora diventato il boss che abbiamo conosciuto nel film, ma già si occupa di traffici di droga e sogna di espandere il suo potere.
Ha un rapporto controverso con la sua famiglia di origine, in cui emerge la sorella Livia (Barbara Chichiarelli), rivelazione della serie.
Spadino appartiene alla famiglia sinti degli Anacleti (ispirati ai Casamonica?) che si contende la gestione malavitosa del territorio con gli Adami. Anche il giovane Analcleti è in contrasto con la sua famiglia e trova in Aureliano un amico-nemico.
Il loro rapporto sarà centrale negli intrighi della serie.
C’è un nuovo personaggio, Lele, Dottor Jeckill & Mr Hide, che porta avanti una brillante carriera universitaria contemporaneamente allo spaccio di cocaina nelle feste della Roma bene, in cui prendono parte anche politici, clericali e criminali.
Non poteva mancare la donna spregiudicata, Sara Monaschi, (Claudia Gerini), revisore dei conti in Vaticano, perché tutto questo fa parte del filone Mafia Stato e Chiesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *