Facebook e il miliardo di utenti: un’opportunità per le aziende

Di recente Facebook ha festeggiato un miliardo di utenti attivi e interconnessi nel corso di 24 ore, record di proporzioni letteralmente mondiali: il 24 agosto nel mondo una persona su sette è passata per il social più famoso del mondo. È ormai sotto gli occhi di tutti come sia cambiata la comunicazione con l’avvento di internet, concetto ben sintetizzato dal video che si trova nell’homepage di Snds, web agency di Lugano e che riportiamo anche qui.

L’immediatezza con cui si può raggiungere un vastissimo pubblico con un solo post lascia sbigottiti.

Anche in Italia, chi ha un’azienda sa che con un profilo su Facebook può arrivare ad una fetta di utenti impensabile con metodi tradizionali di pubblicità e può perfino selezionarla con un target specifico. La portata innovativa del social network ideato da Mark Zuckerberg non finisce qui, si arricchisce di funzioni, tool per facilitare l’uso.

La piattaforma di Palo Alto rappresenta un’opportunità per chi ha un’attività da promuovere, a patto che la pagina sia sempre aggiornata con contenuti in linea con il brand e con il piano editoriale stabilito. In caso contrario è un boomerang, se l’utente che clicca sulla pagina di un marchio, negozio o servizio trova aggiornamenti datati, risposte inevase ecco che si disaffeziona.

Per evitare questo basta coinvolgere il proprio pubblico regolarmente, suscitando interesse ed emozione con a foto, citazioni dal linguaggio fresco. È l’engagement che passa anche per la creazione di eventi speciali e promozioni solo per le persone iscritte alla pagina oppure contest e giochi che mettono in palio uno sconto o un regalo.

Le immagini sono privilegiate dall’algoritmo interno di Facebook e quindi postare una foto vale doppio, anche per l’impatto generato.

Inoltre funge da customer care, dando un servizio di assistenza al cliente che ha qualche problema, cosicché aumenta il valore del brand. Mettersi a disposizione creando un rapporto di fiducia, eliminando le distanze e dimostrando attenzione al cliente, ha un vantaggio anche per chi vende: permette di tenere il polso della situazione e di raccogliere dati utili al miglioramento del servizio.

Bisogna saper gestire anche le critiche ovviamente e se capita un commento poco lusinghiero è consigliabile rispondere e farlo con puntualità ed educazione.

Dare consigli con tutorial o domandare con quiz, chiedere una preferenza rientrano negli stratagemmi per incrementare like e condivisioni, facendo sentire il cliente partecipe e non solo fan.

Applicando queste strategie si crea molto più di una vetrina dove esporre i propri prodotti che permette di ottenere conversioni in termini di vendite, contatti, aumento di utenti attivi.

Per gestire una pagina aziendale però non s’improvvisa, occorre studiare e utilizzare questi accorgimenti per essere presenti ed efficaci su Facebook.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *